Emozionante messaggio di Del Piero a De Rossi: “So come ti senti”

0
68

L’amaro addio alla Roma da parte del suo capitano Daniele De Rossi, ha sorpreso ed emozionato il mondo del calcio italiano.

Un annuncio sofferto che ha lasciato molta delusione tra i tifosi giallorossi, che hanno sempre amato molto il loro capitano, e sono rimasti sorpresi dalla decisione della Roma di non rinnovargli il contratto, oltreché amareggiati dal trattamento della dirigenza nei suoi confronti.

Moltissimi i messaggi e gli attestati di stima ricevuti da De Rossi in queste ore, a cui si sono uniti anche i suoi ex compagni di Nazionale, tra cui Claudio Marchisio, e Andrea Pirlo, che ha diviso con il capitano giallorosso l’esperienza in azzurro e con il quale ha vinto il Mondiale 2006.

E a dividere con lui la conquista del Mondiale c’era anche Alessandro Del Piero, che ha dedicato un emozionante messaggio a Daniele De Rossi, attraverso il suo profilo Instagram:

“Sei stato un avversario leale e un compagno di momenti indimenticabili. Quello stadio, quei rigori. Campioni del Mondo! Ma sei soprattutto una persona speciale e profonda”.

So come ti senti e posso immaginare quanta voglia hai ancora di giocare, di divertirti e di trasmettere sul campo la tua grande passione per il calcio”.

“E quando smetterai, so che sarai anche un bravissimo allenatore, se sarà quello che vorrai. Un abbraccio grande Daniele, oggi come a Berlino. Ale”.

Dopo 18 anni in giallorosso, il 36enne De Rossi avrebbe desiderato continuare a giocare nella Roma almeno per un altro anno, anche con contratto ‘a gettone’.

Possibilità inizialmente negata da parte di James Pallotta, per poi essere rivalutata solamente nella serata di martedì, ormai troppo tardi perché De Rossi tornasse indietro.

De Rossi ha scelto di informare personalmente i suoi compagni di essere stato accompagnato alla porta dalla società, inviando loro un messaggio per informarli della sua partenza a fine stagione:

“Volevo essere io a dirtelo e non fartelo sapere da altri. A fine stagione lascerò la Roma, ma sono orgoglioso di essere stato il tuo capitano“.

Prossima destinazione ancora ignota per De Rossi, che ha comunque deciso di non appendere le scarpette al chiodo.