Xavier Jacobelli: “Juve, occhio al calendario. Nessun altro errore le sarà consentito”

0
2775

Il direttore di Tuttosport, Xavier Jacobelli, è intervenuto attraverso un suo editoriale per commentare il pareggio della Juve contro il Milan:

Il giornalista domando subito ai lettori: “Alzi la mano chi l’avrebbe mai immaginato, Chi avrebbe mai immaginato la Juve terz’ultima in classifica con 2 punti nelle prime 4 giornate durante le quali ha eguagliato un primato negativo che risale addirittura a 60 anni fa”.

Ma che cos’ha la Juve? Jacobelli prova a interpretare le dichiarazioni di Allegri nel post-partita per capire l’aria che tira:

Il fatto è che la Juve continua a sbagliare in difesa. Sul gol del Milan, di un gran bel Milan nel secondo tempo, capace di sterzare dopo l’abbrivio negativo della partita, c’era Locatelli a marcare Rebic. Locatelli che non è esattamente né Bonucci né Chiellini. E ancora: avete notate che, uscito Morata, in attacco si è spenta la luce? Dybala ha dato il massimo e continua a fare progressi, ma, anche qui, non basta”.

E ancora fa notare Jacobelli: Ora, delle due l’una: ho la Juve cambia subito passo in campionato o rischia di essere tagliata fuori dalla corsa al titolo in ottobre, il che sarebbe al tempo stesso clamoroso e inaudito. Occhio al calendario: prima del derby con il Toro di Juric, ben altro Toro rispetto alla squadra dell’anno scorso e di due anni fa, la Juve andrà alla Spezia e riceverà la Samp. Nessun altro errore le sarà consentito”.

Jacobelli conclude ricordando che “un anno fa, dopo 4 partite Pirlo aveva 6 punti ed era imbattuto. Due anni fa, Sarri ne aveva 10. E l’ultima Juve di Allegri nel quinquennio d’oro contava 12 punti ed era a punteggio pieno”