Schumacher: l’intervista mai uscita prima dell’incidente

0
74

È di poche ore fa la notizia che riportata dal Mattino relativa a Michael Schumacher.

La sua famiglia infatti ha pubblicato un’intervista del campione di formula 1 rilasciata proprio il 30 ottobre 2013, poche settimane prima dell’ incidente sciistico.

Dopo anni di silenzio, la famiglia ha deciso di regalare ai milioni di tifosi questa inedita intervista.

Ecco uno stralcio della lunghissima intervista.

Bellissime ed emozionanti le parole sulla Ferrari: Il campionato più emozionante è stato senza dubbio nel 2000 con la Ferrari” ha commentato Michael.

“Dopo 21 anni senza mondiale per la Ferrari e quattro anni per me senza successi, alla fine ho vinto la gara, una gara eccezionale a Suzuka, ed ho vinto il Mondiale”, ha detto il n. 1 della Ferrari.

Schumì ha poi definito il suo rivale storico – Häkkinen – come “Il ragazzo che ho rispettato di più in questi anni per le grandi battaglie e una relazione privata molto stabile”.

Da ottimo calciatore quale era, Michael Schumacher ha parlato del suo idolo calcistico: “Toni Schumacher perché era un grande calciatore” ha detto.

Da campionissimo Schumacher in questa intervista ha qualcosa da insegnare ai più giovani: “I record sono una cosa, i dubbi penso siano molto importanti per non avere troppa fiducia, essere scettici e cercare miglioramenti e fare il passo successivo. Ho sempre pensato: Non sono troppo bravo, devo lavorare di più’, e questa è una delle chiavi che mi ha fatto diventare quello che sono diventato” ha detto il pluri iridato pilota.

Poi una perla di Michael a precisa domanda: “cosa hanno in comune la Benetton, con la Ferrari, e con la Mercedes? Ross Brawn” ha commentato.

I tifosi della Ferrari e del più grande campione di formula uno saranno veramente contenti per questo regalo messo a loro disposizione dalla famiglia Schumacher e certamente ricambieranno con milioni di auguri il 50° compleanno del tedesco il prossimo 3 gennaio.

Fonte: il Mattino