Raspadori, c’è distanza tra Napoli e Sassuolo. La Juve in agguato

0
727

L’arrivo ieri del ds del Sassuolo Giovanni Carnevali nel ritiro del Napoli ha fatto pensare a molti che si fosse alle ultime battute per la definizione della trattativa per Giacomo Raspadori, ma sembra proprio che dopo il vertice durato quasi due ore con il club di De Laurentiis le parti siano più lontane di prima. Nulla da fare, infatti, c’è distanza tra domanda e offerta, con il Sassuolo che chiede circa 40 milioni più bonus più percentuale sulla futura rivendita, e il Napoli disposto ad offrirne non più di 30.

Una trattativa che non decolla, anche perché il Sassuolo non svenderà il calciatore, dato che non ha bisogno di far cassa, avendo già venduto Scamacca al West Ham per 36 milioni di euro più 6 di bonus e il 10% della futura rivendita.

Alla finestra, la Juventus. “Alla Juventus, il classe 2000 partirebbe dietro a tanti giocatori, e lo spazio nel corso della stagione sarebbe davvero limitato, anche se competerebbe subito per vincere tutte le competizioni sottolinea il Corriere del Mezzogiorno.