giovedì, Dicembre 1, 2022

Tudor contraccambia i complimenti: “Lippi, il più importante della mia carriera”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

“Cosa metto tra le cose più belle della stagione? Il Verona di Tudor, organizzatissimo, con motivazioni forti. Un po’ mi ha sorpreso, non era come Conte o Deschamps, ma un lavoratore serio e taciturno, ora è proprio bravo“. Queste sono state le parole di Marcello Lippi nel corso di un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha parlato anche di Igor Tudor, allenatore del Verona e prossimo avversario del Milan.

Belle parole che hanno lusingato Tudor che nel corso della conferenza stampa alla vigilia del big match contro il Milan, ha ricambiato i complimenti al suo ex allenatore:

“Ho una stima enorme e un sentimento forte per un allenatore che ha fatto la storia. Mi ha portato in Italia, è stato il tecnico più importante della mia carriera. Il mio modo di vedere il calcio lo devo a lui, ho appreso molto da lui. È uno dei complimenti più belli ricevuti negli ultimi anni”.

- Advertisement -