Marani: “Il problema in Nazionale? Non si punta a crescere nuovi Pirlo”

0
227

Il fallimento della Nazionale di Roberto Mancini, per la seconda volta fuori dal Mondiale, ha scatenato un vivace dibattito tra addetti ai lavori e tifosi, andati alla ricerca dei motivi dell’amarissima disfatta degli Azzurri.

Ad analizzare le cause dei problemi del nostro calcio, il giornalista Matteo Marani che ai microfoni di Sky Sport 24 ha puntato il dito sull’incapacità di intercettare giovani talenti cresciuti nei vivai e nelle selezioni giovanili, per poi lanciarli nel calcio dei grandi.

“Siamo fermi al Medioevo del calcio per gli impianti, anche rispetto a paesi più piccoli che hanno stadi moderni. I settori giovanili sono abbandonati da anni, gli allenatori pensano di essere Guardiola, non si punta a crescere nuovi Pirlo ha sottolineato Marani, che ha poi aggiunto:

“La Nazionale di giovedì aveva in campo giocatori che non hanno presenze in coppe europee. Un conto è giocare in Serie A, un conto è quando ci si gioca il Mondiale“.