Bergomi: “Problema Inter? Sta pagando partenze importanti”

0
492

Il pareggio con la Fiorentina ha certificato il periodo decisamente critico che sta attraversando l’Inter, che nelle ultime 7 partite, ha raggranellato solo 7 punti. Un ruolino di marcia che è costato la vetta della classifica, che attualmente vede il Milan a 6 punti di vantaggio sui nerazzurri.

Molte le critiche piovute addosso all’allenatore Simone Inzaghi, finito nell’occhio del ciclone a causa delle sue scelte, criticate pesantemente dai tifosi.

Ad analizzare il momento di crisi dell’Inter, l’x difensore dei nerazzurri Giuseppe Bergomi, presente negli studi di Sky Calcio Club: “Se ad agosto mi avessero detto che, a 8 giornate dalla fine, potenzialmente l’Inter sarebbe stata a -3 dalla vetta non ci avrei creduto, me l’aspettavo molto più indietro. Ha perso tanti uomini: Lukaku, Hakimi, Conte, Eriksen. Averli o non averli cambia. Ha poi aggiunto: “Per fare la rincorsa da -7 a +4 hanno speso tanto, oggi non hanno più quella leggerezza che avevano prima”.

Un alibi che non regge per qualcuno che sui social osserva: “Considerando che l’Inter, anche senza i 3 citati, spende 260 milioni in più di monte ingaggi rispetto al Milan, direi che non ha ragione“.