Furia Chirico su rigore non dato, Dybala e Allegri

0
3347

Non nasconde la propria delusione per la mancata vittoria della Juve contro un Napoli il giornalista di fede bianconera Marcello Chirico.

“La prima domanda che mi ero posto, oltre a quella se si sarebbe giocato o no, era un’altra: questa Juventus sarebbe stata in grado di battere un Napoli senza tanti titolari?”, le parole di Chirico sul suo canale Youtube dopo l’1-1 dello Stadium che frena le ambizioni Champions dei bianconeri.

La Juventus ha giocato male e rischiato di perdere anche contro un Napoli rimaneggiato. La Juventus ha creato poco, è stata la solita Juve pasticciona, che va avanti a fiammate, individualismi, una Juve che non riesce mai a creare delle occasioni da gol vere. È partita bene, poi si è disunita e dopo il gol è sparita. Per fortuna ha recuperato l’unico giocatore in grado di impensierire gli avversari: Chiesa. L’unico. Gli altri? Poca roba”, sentenzia il direttore de Il Bianconero.

Dybala che è stato fermo per tre settimane si è giocato male la sua mezz’ora. È partito forte, poi pian piano si è esaurito. Chiesa in un’ora ha fatto molto di più. Paulo non ha creato praticamente nulla, a parte il tiro subito dopo il suo ingresso”.

E sull’arbitro? “Non attacchiamoci al rigore. Tutti dicono ‘nettissimo’, per me no. La verità è che la Juve non avrebbe meritato di vincere, ha pareggiato a stento contro mezzo Napoli. Ed era un’occasione importante, gli scontri diretti quest’anno la Juventus non riesce proprio a vincerli. Allegri? Solito gioco tutti dietro e contropiede, oppure lancio lungo per Chiesa o Morata: troppo poco”.