Bonucci infierisce: “Abbiamo dato una lezione agli inglesi”

0
2002

La Coppa torna a Roma e l’Italia sale sul tetto d’Europa tra l’euforia generale, che ha portato i tifosi in piazza a festeggiare fino a notte fonda.

Una notte magica e indimenticabile per il difensore Azzurro Leonardo Bonucci, miglior giocatore della finale, che ha combattuto come un leone in campo e che al termine della sfida ha commentato così l’impresa appena portata a termine:

“Mi dispiace per i tifosi inglesi ma la Coppa prende un aereo e torna a Roma. Gli inglesi ci sono rimasti male e ci dispiace ma l’Italia ha dato, ancora una volta, una lezione. Siamo diventati leggenda. Stiamo godendo, anche dopo aver visto 58mila tifosi inglesi che sono andati via alla premiazione”.

“È un sogno che si avvera. Il grande merito va al mister e a tutto il gruppo. C’era qualcosa di diverso rispetto al passato e mano a mano abbiamo acquisito sicurezza. Qualche lacrima ce la siamo fatta cadere, a questa età ci si rende conto di quanto vale una vittoria così… Una dedica? A tutti i tifosi che ci hanno sostenuto e che staranno festeggiando come noi. Dopo un anno così vedere i tifosi festeggiare è qualcosa di magnifico”.

È la notte più bella della mia carriera – ha dichiarato Bonucci -, è una cosa incredibile. Con Giorgio siamo arrivati insieme a lottare in questo trionfo, ci abbiamo creduto e lo abbiamo fatto. Penserò io a convincere Chiellini per i prossimi Mondiali, andremo in vacanza insieme e lo convincerò”, ha assicurato Bonucci.