Bargiggia: “Continua la concorrenza sleale del PSG con l’UEFA che chiude un occhio”

0
967

Non accenna a rallentare la corsa agli acquisti del Paris Saint Germain, che dopo aver annunciato Donnarumma, Wijnaldum e Hakimi, nelle scorse ore ha messo a segno il colpo Sergio Ramos. E non è ancora finita, visto che il club parigino sembra aver messo gli occhi anche su Paul Pogba, un’operazione da 80 milioni di euro.

A commentare la faraonica campagna acquisti del Psg, il giornalista Paolo Bargiggia: “Più passano i giorni più è evidente che il PSG, in barba al fair play finanziario, sta esercitando una concorrenza sleale sulle altre squadre. Al-Khelaifi, sceicco presidente del club parigino, in questo calciomercato sta facendo una gara a sé, accaparrandosi tutti i pezzi pregiati. Parliamo di una gara a sé, perché le squadre che storicamente sono state le protagoniste del mercato, ora si trovano in una situazione di stallo”.

E aggiunge: “Per Al-Khelaifi, recentemente nominato presidente dell’ECA, sembra invece che tutto sia concesso e che non esistano tetti salariali ed il Fpf. Dopo gli acquisti di Wijnaldum, Donnarumma e Sergio Ramos a parametro zero – ma con maxi stipendi garantiti -, Hakimi, il PSG si butta a capofitto su Pogba. L’emiro di Doha non nasconde di voler vincere la Champions nel 2022 e, così, punta al centrocampista francese“.

“Negli anni è stato evidente quanto in questo calcio moderno vengano usati due pesi e due misure; mentre i club di proprietà europee hanno sempre dovuto fare attenzione ai bilanci, ai club degli sceicchi è stato concesso un po’ tutto“.