Superlega, avv. Paniz: “Ceferin deve fare un bagno d’umiltà. Chi è al vertice deve sapere quando è il momento di tacere”

0
1004

L’avvocato e grande tifoso della Juventus, Maurizio Paniz, ai microfoni di Radio Bianconera ha commentato l’intricata vicenda Superlega, che vede ancora impegnati in un ostinato braccio di ferro la UEFA e i tre club ribelli Juventus, Real Madrid e Barcellona.

Una vicenda che qualche ora fa ha registrato un ennesimo colpo di scena, con lo stop arrivato dal Ministero della Giustizia svizzero, che ha comunicato a UEFA e FIFA che non potranno sanzionare i tre club che ancora tengono in piedi il progetto Superlega.

Il parere dell’Avv. Paniz: “Io credo che Ceferin non abbia capito dove sta andando a finire questa questione. In ogni ambito esiste la concorrenza e in questo momento nel calcio non c’è: c’è un organo che fa il bello e il cattivo tempo. Ceferin deve capire che il calcio ha bisogno della concorrenza, del libero mercato utilizzato in chiave positiva”.

“Sono le grandissime società che portano gran parte delle risorse e con queste bisogna fare i conti – ha sottolineato Paniz -. Chi più produce ha più diritto di avere. Ceferin deve fare un bagno d’umiltà e capire bene le problematiche che ci sono. Anche certe offese di carattere personale secondo me sono inopportune. Chi è al vertice deve sapere quando è il momento di tacere, ha concluso Paniz.