Inter-Napoli, l’ira di Gattuso dopo il rosso ad Insigne: “Solo in Italia si buttano fuori i giocatori per questo”

0
229

È un Gattuso furibondo quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport, nel dopo partita Inter-Napoli che ha visto gli azzurri soccombere contro la squadra di Antonio Conte che ha vinto 1-0.

L’allenatore del Napoli ha contestato duramente la decisione dell’arbitro Massa di espellere il capitano azzurro Lorenzo Insigne:

“Se stiamo a giudicare la partita meritavamo più noi che loro, ma i gol bisogna farli. Ora pensiamo alla partita con la Lazio, di questa gara rimane la prestazione.

Ho detto a Massa che due minuti prima dell’espulsione aveva fatto i complimenti al capitano del Napoli e poi lo butta fuori perché lo manda a ca**re.

Queste cose succedono solo in Italia. In Inghilterra se dici ‘fuck off’ gli arbitri non ti fanno niente. Il capitano del Napoli non può essere buttato fuori perché manda a ca**re l’arbitro dopo un rigore dubbio. Vuol dire che uno è permaloso e che questo lavoro non lo capisce. Stiamo giocando tanto, una parola può scappare. Solo in Italia si buttano fuori i giocatori per queste cose qui.

Allora io quando giocavo cosa dovevo fare? Una partita sì e una no? Un ‘vaffa’ dopo un rigore ci può stare, uno deve avere l’intelligenza e la sensibilità di capire che ci stiamo giocando tanto, non può far rimanere una squadra in 10 uomini. Gli ha detto ‘vai a ca**re’. L’ha buttato fuori e noi ci lecchiamo le divise.

Non è una roba che m’invento io, io ci ho giocato in Scozia e se lì dici ‘fuck off’ non succede nulla. Non facciamo finta di nulla, lo sapete anche voi.
L’80% li facciamo passare, facciamo finta di niente, poi ci svegliamo con la luna storta e per far vedere che abbiamo personalità buttiamo i calciatori fuori. O si buttano fuori sempre o no” ha concluso Gattuso.