Lo sfogo di Marotta: “Evidente rigore per noi. O l’arbitro presta più attenzione o il VAR deve essere utilizzato”

0
115

“Io credo sia giusto fare delle valutazioni nelle sedi opportune, ma è giusto che il club e i dirigenti si facciano sentire, non va bene che ad esporsi sia sempre l’allenatore. È questa la dichiarazione dell’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, in risposta ad un giornalista che chiedeva perché non ci fossero stati commenti da parte della società nerazzurra in merito ad alcune decisioni arbitrali che hanno scontentato l’Inter.

Un chiaro messaggio alla dirigenza, tempestivamente raccolto dal dirigente dell’Inter, Giuseppe Marotta, che nel commentare a Sky la partita contro il Parma terminata in pareggio 2-2 ha lamentato:

“Non voglio creare alibi ma fatta questa premessa è doveroso da parte mia esprimere la considerazione sulle valutazioni e sugli arbitraggi avuti. È l’unico strumento che abbiamo. Purtroppo c’è un vuoto normativo e regolamentare, il VAR interviene solo in caso di estremo errore dell’arbitro ma non dobbiamo vedere un susseguirsi di decisioni sbagliate.

C’è un palese ed evidente rigore per noi. O l’arbitro presta più attenzione o il VAR deve essere utilizzato. Se lo si usa solo parzialmente si creano situazioni di disagio che incidono sul risultato. Poi la prestazione non è stata delle più belle e ne parla il mister ma dopo sei partite faccio questo consuntivo”.