Sarri: “Chiellini è una delle assenze che sono pesate di più durante la stagione, è stato poco evidenziato. Demiral? È guarito”

0
406

Sarri, nella conferenza stampa della vigilia della gara col Sassuolo ha detto tra le altre cose:

Lo scudetto non è scontato, è da soffrire e combattere. Siamo in mano nostra, abbiamo undici punti da fare, non è scontato il risultato ma siamo anche abbastanza maturi per comprenderlo”.

Sarri ha poi parlato della condizione fisica dei difensori Chiellini e Demiral.

Merih sta bene, non l’ho visto in grandissima difficoltà. Diamogli un po’ di giorni per allenarsi e tornare un minimo in condizione, la sensazione è che sia guarito ma c’è da renderlo efficiente dal punto di vista della prestazione”.

Su Chiellini: “È una delle assenze che sono pesate di più durante la stagione, è stato poco evidenziato. Quando era in ripresa si è dovuto fermare per il lockdown, adesso lo vedo in crescita, non ha i novanta minuti ma sta crescendo. Sull’altro difensore, Bonucci: “Ha un problema a un piede, se non è migliorato vedremo se tenerlo a riposo”.

Tornando sulla corsa scudetto: “Penso sia un momento in cui dobbiamo fare pochi calcoli. Dobbiamo tenere a mente solo di fare undici punti in sei partite”.

Domani avremo Cuadrado out per squalifica, qualcuno si sta riprendendo e penso presto avremo l’opportunità di far ruotare qualcuno in più. La stagione è tosta per tutti, non ricordo che in campionato si sia segnato così tanto come in questo momento”.

Infine il tecnico ribadisce ancora una volta che a Milano abbiamo subito un blackout, con l’Atalanta puoi anche mettere in preventivo di prendere un gol. Giocando dopo uno stop così lungo le difficoltà di stare corti è raddoppiata, come tutte le altre squadre paghi subendo qualcosa di più”.