Calciomercato, Guardiola interrompe il balletto di indiscrezioni: “Resto al City. Amo stare qui”

0
248

Il Manchester City la prossima stagione giocherà la Champions League.

È questa la clamorosa notizia arrivata ieri dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, che ha ribaltato la sentenza della UEFA sul Fair Play Finanziario, che aveva estromesso per 2 anni i Citizens dalle coppe.

Una notizia che ha reso felici i tifosi e lo stesso Pep Guardiola, che nelle scorse ore, nel corso di una conferenza stampa, ha parlato anche del suo futuro.

Futuro che lo vedrebbe saldamente ancorato alla panchina del City e che smentirebbe il balletto di voci che indicavano il possibile arrivo del tecnico spagnolo a Torino, in sostituzione di Maurizio Sarri.

Voci smentite definitivamente da Guardiola, che nel corso della conferenza stampa ha commentato:

“Sono incredibilmente felice della decisione del CAS (Court of Arbitration for Sport, ndr), che dimostra che ciò che è stato detto sul club non è veritiero.

La mia situazione personale è sempre stata chiara, l’ho detto un mese fa: sarei rimasto, con o senza Champions League.

Alcuni in Inghilterra hanno detto che dovremmo giocare in League Two. Sarei rimasto anche in quarta divisione.

Adesso non è il tempo di parlare di contratti. Ho ancora un anno, ed è un periodo lungo per un manager.

Ero felice prima, lo sono ora. Sarei rimasto comunque, amo stare qui“.