La modestia di Ibrahimovic: “Se fossi stato qui dall’inizio, vincevamo lo scudetto”

0
4403

È un Zlatan Ibrahimovic soddisfatto quello che si presenta ai microfoni di MilanTV per raccontare la vittoria in rimonta 4-2 del Milan contro la Juventus, che ha riaperto la corsa allo scudetto.

Le parole dell’attaccante svedese:

La squadra c’è, giochiamo con tanta fiducia e si vede in campo. Volevamo vincere ed è quello che abbiamo fatto.

Siamo più cattivi davanti alla porta e più concreti, oggi l’abbiamo dimostrato. Quando giochi non hai mai tante occasioni, quando le hai le devi sfruttare e ammazzare.

Stiamo facendo bene, mi dispiace che sono arrivato a metà. Secondo me ci sarebbe stata un’altra situazione se ci fossi stato dal primo giorno. Ma dobbiamo guardare avanti, non indietro.

C’è il sogno di andare in Europa, ma il mio sogno è lo scudetto. Se giochi nel Milan devi vincere, non devi lottare per il quinto o sesto posto. O primo o niente.

Ai microfoni di DAZN ha poi aggiunto:

“Sto facendo ottimi allenamenti, facendo bene, oggi ho giocato tutta la gara, sto bene e cerco di aiutare la squadra. Sono presidente allenatore e giocatore ma mi pagano solo come calciatore.

Se fossi stato qui dall’inizio, vincevamo lo scudetto.

C’è ancora un mese e vediamo. Facciamo il nostro, siamo professionisti. Mi piace giocare in questo Milan, se non faccio la differenza non mi piace, voglio aiutare i compagni ed i tifosi”.