Frecciata di Emre Can a Sarri: “Andato via a causa sua. Ci ha messo 20 secondi a escludermi”

0
95

L’ex bianconero Emre Can, centrocampista del Borussia Dortmund dallo scorso gennaio, nel corso di un’intervista al quotidiano sportivo tedesco Kicker, ha rivelato il motivo del suo addio alla Juventus: Maurizio Sarri.

Il nazionale tedesco lo scorso settembre era stato escluso dalla lista Champions, e questo ha creato una frattura irreparabile tra il centrocampista e il suo mister.

Emre Can spiega così le ragioni dell’addio a Torino:

“Il motivo principale per cui ho lasciato la Juventus è perché volevo giocare di nuovo a calcio.

Sarri è arrivato in estate e non ci aveva allenato nelle prime settimane perché aveva la polmonite.

Dopo che la Juve aveva rifiutato le offerte per me e mi aveva tolto dal mercato, Sarri mi aveva chiamato e con una telefonata di 20 secondi ha annunciato che non ero nella lista della Champions League.

Dopo quella chiamata, mi è stata negata ogni possibilità. Ho pensato che fosse ingiusto ed è per questo che ho deciso di andare via a gennaio.

Ho lasciato la Juventus a causa sua, il club e i tifosi non hanno nulla a che fare con questo”.