spot_img
spot_img
giovedì, Giugno 20, 2024

Pistocchi: “Senza aumento di capitale la Juve sarebbe andata in liquidazione”. L’ironia sui social: “Pure genio della finanza!”

spot_imgspot_img

Il giornalista Maurizio Pistocchi sul suo profilo Twitter ha analizzato la situazione finanziaria della Juventus, dopo la diffusione del bilancio dei primi 6 mesi della stagione in corso.

Il commento di Pistocchi:

Juventus, dalla prima semestrale 2019/20 emerge un indebitamento finanziario di 326.9 mln€, superiore al patrimonio netto che è di 275.6mln€. Dall’inizio del periodo, ha perso 50.3mln€: se non avesse deliberato l’aumento di capitale sarebbe andata in liquidazione“.

Un commento che ha attirato numerosi antijuventini che, traendo spunto dalle parole del giornalista, non hanno perso l’occasione per attaccare la Juventus.

Il tweet di Pistocchi ha però suscitato la reazione anche di numerosi tifosi bianconeri, che hanno risposto al giornalista in maniera piuttosto ironica:

“Pure genio della finanza! Dategli in gestione una SPA…”

“Gentilissimo, con estremo rispetto, con un’analisi del genere sarebbe rimandato a settembre nel 99% dei corsi di Economia Aziendale. L’1% restante è dovuto alla presenza di appelli estivi in cui alle volte alcuni professori dimostrano pietà

“Ci sono professori di economia aziendale che discuterebbero per ore su questi dati, poi arriva lui col diploma in scienza delle mentine e in tre righe fa un sentenza”

“Pistocchi Ministro dell’Economia!”

“Se non conosce le materie, eviti di parlare o fare conclusioni azzardate”

“Credo sia meglio lasciar parlare altri di analisi finanziaria e tornare ad occuparsi di calcio…”

“L’Inter ha il doppio di debiti della Juve, e senza aver investito nelle infrastrutture come ha fatto la Juve”

“Non ci vedrete cadere di nuovo, per molti anni ancora saremo ancora i più forti. Questi numeri lasciano il tempo che trovano, per fortuna la Juventus non è gestita da incompetenti

“La Juve sta provando a reggere il passo delle grandissime d’Europa anche sul piano economico, sapendo di dover inseguire. Può permetterselo

“La Juventus non è una società pubblica, al tifoso non interessa che sia virtuosa. Se gli Agnelli vogliono investirci miliardi di euro, è una scelta loro e degli altri azionisti. Al tifoso importa solo dei risultati sportivi“.

- Advertisement -