Marelli sull’episodio Matuidi-Luiz Felipe: “Rosso sarebbe stato adeguato. Difficile capire perché il Var non sia intervenuto”

0
1052

L’ex arbitro Luca Marelli sul suo seguitissimo blog ha esaminato e commentato gli episodi che hanno creato più incertezze, con accese critiche dirette all’arbitro Fabbri e agli addetti del VAR, nel corso della sfida tra la Juventus e la Lazio, terminata 3-1 per i biancocelesti.

L’analisi assai severa di Marelli sulla direzione di gara di Fabbri:

Serata difficile per il ravennate che, reduce da alcune buone prestazioni, è stato nuovamente riproposto per un big match dopo il disastroso JuventusMilan dello scorso 6 aprile.

Le risultanze sono state molto negative e, per una volta, anche il VAR Irrati è sembrato quantomeno discutibile nelle sue scelte.

Il limite più evidente di Fabbri, da sempre, è di essere molto nervoso in campo.

Quest’anno sembrava aver trovato la giusta misura tra autorevolezza e credibilità: purtroppo ieri è mancato proprio sotto questo punto di vista, mostrando fin dai primi minuti un nervosismo fuori luogo, probabilmente determinato dal fatto che egli stesso sentiva in modo particolare l’appuntamento, fondamentale per il futuro.

Nel complesso una prova ampiamente negativa, non tanto per gli episodi in sé (ci può stare, in una gara di questa difficoltà, non azzeccare tutte le scelte) ma per la gestione complessiva, tra falli non fischiati ed interpretazioni che hanno spesso lasciato sorpresi“.

Marelli ha poi fatto chiarezza anche su uno degli episodi che ha creato più polemiche:

“Al minuto 55 Matuidi cade a terra nei pressi dell’area dopo un tackle di Felipe Luiz.

La posizione di Fabbri (lo si intravvede sulla parte destra dell’immagine) è piuttosto buona ma, incredibilmente, lascia proseguire indicando che il difensore avrebbe colpito il pallone.

Il fallo non è certamente volontario ma è oggettivamente pericolosissimo.

Il rischio di danni seri, in queste circostanze, è molto alto: piede a martello, pianta del piede sullo stinco di Matuidi, ginocchio rigido, velocità non marginale.

Anche in questo caso mi riesce complesso capire per quale motivo Irrati non sia intervenuto: se non è un fallo connotato da eccessiva vigoria questo, non so che cosa si debba ipotizzare per una “on field review“.

Il cartellino giallo sarebbe stato magnanimo, il rosso più adeguato, addirittura lasciar proseguire non ha alcun senso“.