La cameriera di McDonald’s risponde all’appello di CR7: “Se mi invitasse a cena ci andrei”

0
1012

La storia raccontata da Cristiano Ronaldo, nel corso di un’intervista al programma televisivo Good Morning Britain, ha fatto il giro del mondo, raggiungendo in poche ore le dirette interessate del suo appello.

Ronaldo ha raccontato di quando, appena 12enne e con ben poca disponibilità di soldi, a Lisbona aveva trovato alcune cameriere del McDonald’s che donavano a lui e ai suoi compagni squattrinati e affamati, gli hamburger avanzati.

Nel corso della trasmissione, Ronaldo aveva lanciato l’appello, augurandosi di ritrovare le persone che in passato lo avevano aiutato, per poterle ringraziare e invitarle a cena.

E una delle cameriere del McDonald’s citate da Ronaldo, intervistata da Radio Renascenca, riconoscendosi nel suo racconto, ha commentato:

“Era come se non volessero nulla, aspettavano vicino alla cassa. Quando gli hamburger erano tanti, il nostro responsabile ci dava il permesso di darglieli.

Cristiano Ronaldo era il più timido tra quei ragazzini.

Ora la gente potrà finalmente credermi, non mi sono mai inventata nulla. Se mi invitasse a cena ci andrei e lo ringrazierei”.