Ronaldo invita a cena le cameriere del McDonald’s che lo aiutarono da bambino: “Andavamo a chiedere gli hamburger avanzati”

0
276

Nel corso di un’intervista nel programma televisivo britannico Good Morning Britain, Cristiano Ronaldo ha rivelato alcuni particolari del suo passato.

Un’infanzia difficile, superata anche grazie a chi lo ha aiutato nel corso degli anni, e che gli ha permesso di diventare il campione di fama mondiale che è ora.

A 12 anni, appena giunto a Lisbona per giocare nelle giovanili dello Sporting, Ronaldo ha raccontato di non aver avuto soldi e di essersi ritrovato, insieme ai suoi compagni, ad andare spesso in un McDonald’s, dove alcune cameriere davano a lui e ai suoi compagni, gli hamburger avanzati.

Il racconto di CR7:

“Avevo 12 anni ed ero senza soldi. Vivevo con altri giocatori della mia età di altre zone del Portogallo, è stato difficile senza la famiglia al mio fianco.

Ricordo che c’era un McDonald’s dove andavamo a chiedere gli hamburger avanzati e una signora di nome Edna e altre ragazze ce ne davano sempre alcuni.

Spero che questo racconto possa aiutarmi a trovarle. Voglio invitarle a cena a Torino o a Lisbona e restituire loro ciò che fecero per me, non l’ho mai dimenticato“.