Juve, tonfo in borsa dopo l’ufficializzazione di Maurizio Sarri

0
371

La fine del sogno, o miraggio, Guardiola, e l’ufficializzazione di Maurizio Sarri come nuovo allenatore fanno vivere due giornate nere agli azionisti della Juventus.

Esordisce così il quotidiano ‘La Repubblica’ nel commentare i dati del titolo bianconero a poche ore dalla chiusura di Piazza Affari.

Da venerdì – certifica Repubblica – quando l’arrivo dell’ex tecnico di Napoli e Chelsea è parso ormai essere imminente, il titolo della società ha perso il 7,91%.

Oggi, prima seduta dopo l’ufficializzazione comunicata ieri la società ha lasciato sul terreno il 3,4% a Piazza Affari.

Una raffica di vendite arrivata dopo i maxi rialzi registrati nelle scorsi settimane sulla scia di indiscrezioni.

Indiscrezioni sempre smentite dal diretto interessato, che sulla panchina bianconera potesse sedersi Pep Guardiola, attuale allenatore del Manchester City.

Tonfo finale a parte, il valzer di indiscrezioni e rumours ha comunque fatto bene al titolo bianconero, che dal 17 maggio, data dell’addio di Massimiliano Allegri, ha messo a segno un progresso di poco più di 7 punti percentuali.