Allegri contesta Pistocchi: “Clausola? Falso come i soldi del Monopoli”

0
260

Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, nel corso della conferenza stampa a seguito della partita contro il Torino, ha avuto modo anche di smentire la clamorosa indiscrezione riportata ieri dal giornalista Maurizio Pistocchi.

Il giornalista ha infatti pubblicato sul suo profilo Twitter la notizia:

“Max Allegri è sicuro di rimanere alla Juventus perché una clausola nel suo contratto gli garantisce il rinnovo automatico in caso di raggiungimento del 50% degli obiettivi stagionali: esonerarlo costerebbe ad AAgnelli una cifra fuori mercato”.

La notizia è stata seccamente smentita da Allegri con un breve e tranciante:

“Non è vero, è più falso dei soldi del Monopoli”.

Il tecnico bianconero ha poi continuato:

“Mi aspettavo di essere al centro dell’attenzione, è normale. La società mi ha sempre difeso ma un allenatore si difende con i risultati. L’allenatore viene giudicato perché porta a casa risultati. Sono soddisfatto dell’annata”

“C’è amarezza per essere usciti con l’Ajax, ma c’era amarezza anche due anni fa, quando esci c’è sempre amarezza. Credo sia stata sbagliata la valutazione. Io il primo anno ero convinto che quella squadra arrivasse in fondo alla Champions, ero certo. Tutti gli anni è stato così, la Juve gioca per gli obiettivi: campionato, Champions, Supercoppa se vinciamo il campionato e Coppa Italia”.

Allegri ha poi ammesso:

“Diciamo che nei cinque anni l’eliminazione più amara è stata questa. Siamo usciti peggio delle altre volte, questo si, ma la vita è fatta di sfide e ci saranno altre opportunità, io ho sempre avuto possibilità di vincerla perché agli ottavi ci sono sempre arrivato. Vincere la Champions non è facile, tante squadre aspettano da tanti anni. E’ stata un’annata importante per come si era incanalata. Abbiamo avuto la bravura di capire l’importanza del campionato”.

Allegri ha poi concluso con un commento su Ronaldo:

“Il calcio è un gioco di conoscenza, l’anno prossimo farà ancora meglio di sicuro“.