Bakayoko ferito dai cori pensa di lasciare il MIlan

0
304

I vergognosi episodi di intolleranza nei suoi confronti possono influire sul futuro di Tiemoué Bakayoko.

Secondo quanto rivelato dal quotidiano La Repubblica, il centrocampista francese sarebbe rimasto colpito negativamente dai fatti avvenuti.

Sentimenti di dolore per essere stato offeso con cori discriminatori, ululati e banane gonfiabili.

Sembra – sempre secondo quanto riportato da Repubblica – che il mediano del Milan stia pensando seriamente di lasciare l’Italia. Oltre alle offese, a colpirlo è stato anche l’immobilismo di chi avrebbe dovuto intervenire per sospendere la partita di mercoledì sera contro la Lazio.

A riprendere la notizia anche il sito di nota fede milanista Milanlive.it che scrive tra l’altro che “Bakayoko è stato pesantemente criticato assieme a Franck Kessie per aver esposto la maglia di Francesco Acerbi dopo Milan-Lazio di campionato, però gli episodi di discriminazione non hanno avuto la giusta condanna. Anzi, le istituzioni hanno trattato il comportamento dei due giocatori rossoneri come qualcosa di peggiore rispetto ai vergognosi cori degli ultras laziali”, si legge sul sito.

Pertanto prosegue il noto sito milanista, “Bakayoko sta pensando seriamente di non rimanere al Milan, che comunque dovrebbe spendere 35 milioni di euro per acquistare il suo cartellino dal Chelsea. L’ex Monaco potrebbe preferire tornare a Londra, per giocarsi le sue chance oppure per essere ceduto ad un’altra squadra. Vedremo se sarà così. Sicuramente Tiemoué non avrebbe problemi a trovare una sistemazione, visto il buon rendimento di questa stagione”.

Dal canto suo “Il Milan aveva già fatto sapere che per la conferma di Bakayoko sarebbe stata fondamentale la qualificazione alla prossima Champions League”.

“I premi UEFA sono decisivi per poter effettuare l’operazione di riscatto del cartellino. L’alternativa sarebbe il sacrificio di qualche altro compagno (si è parlato di Kessie) per avere le risorse necessarie da investire per il mediano francese”.

Conclude il bene informato sito di matrice milanista scrivendo che “Non rimane che attendere per vedere cosa succederà. Certamente l’ex Monaco è tra i pochi che quest’anno hanno avuto un rendimento positivo nella squadra di Gennaro Gattuso”.