spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Carlo Alvino attacca ancora la Juventus

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Il giornalista Carlo Alvino, noto tifoso del Napoli, durante il suo programma in onda sull’emittente televisiva Tv Luna, ha colto l’occasione per lanciare l‘ennesima frecciata in direzione della squadra bianconera e dei suoi tifosi.

Nel corso del suo programma, il giornalista ha risposto a chi gli chiedeva un parere sul preoccupante calo di pubblico degli spettatori allo stadio San Paolo.

Le parole di Alvino, riportate da tuttonapoli.net:

“Lo stadio è sempre stato poco accogliente, da ragazzo non c’era neanche la copertura ed i gradoni si ghiacciavano. Mia mamma mi dava i soldi per comprare la mantellina quando pioveva. Sono alibi, ma la realtà è che molti pensano che il secondo posto non sia importante, non conosce la nostra storia. Cade il concetto dell’identità, il tifoso del Napoli è conosciuto perché senza una squadra che vince scende in campo insieme a tutta la città ed al popolo. Se perdiamo di vista il tifo identitario diventiamo come gli altri. Il concetto “vincere non è importante, è l’unica cosa che conta” è di altri…”.

Sembrerebbe chiaro il, neppure tanto velato, riferimento alla Juventus o, meglio, ai suoi tifosi.

Parere poco corrisposto dai tifosi del Napoli, che invece avrebbero smesso di seguire la squadra, con la passione che da sempre li ha contraddistinti, a causa della distanza ormai divenuta siderale rispetto alla Juventus, e anche per protesta nei confronti del presidente De Laurentiis, accusato dai tifosi di non avere rinforzato la squadra con consistenti acquisti.

- Advertisement -