Moggi sulla Juve: “Campionato praticamente finito, ha la serenità per giocarsi come deve la Champions”

0
153

L’ex dirigente sportivo della Juventus, Luciano Moggi, ha rilasciato un’intervista in esclusiva a SerieAnews.com, in cui ha commentato la stagione della squadra bianconera e i prossimi impegni in Champions League.

Sull’attesa sfida di Champions League in programma mercoledì prossimo contro l’Atletico, Moggi ha commentato:

“Abbiamo ormai capito che l’obiettivo principale della Juventus è la Champions League. I bianconeri dovranno puntare tutto su quella coppa perché il campionato, come abbiamo visto, è praticamente terminato. La squadra di Allegri potrà avere la serenità per giocarsi come deve la coppa dalle grandi orecchie”.

Moggi ha continuato, parlando del futuro di Allegri e della situazione dei bianconeri in campionato:

“Allegri rimane o va via? Credo che adesso, nel momento più importante della stagione, sia prematuro e controproducente parlare di futuro. Adesso la Juve deve pensare a vincere e a passare il turno di Champions League contro l’Atletico Madrid. La distanza tra la Juve e le altre squadre in campionato è tanta. Bastano i 13 punti di differenza dal Napoli per capirlo”.

Un commento da parte dell’ex dirigente bianconero, anche sul fuoriclasse Cristiano Ronaldo:

“Il gap con le altre è tanto e si vede guardando la classifica, Ronaldo ha dato una mano in più, fenomeni come lui fanno paura solo guardandoli in campo. Inoltre, con il numero 7, la Juventus ha fatto una grande operazione anche a livello commerciale”.

Un ultimo commento infine sul caso Icardi:

“Come la vedo io da ex direttore sportivo? Come si gestiscono queste situazioni? Non posso dare un parere ben definito perché bisogna conoscere lo spogliatoio. Sento però dire cose contrastanti: prima non viene convocato e sappiamo tutti il perché, e poi dicono che il discorso del prolungamento del contratto prosegue…”.