Premio Prisco: tra i candidati Paratici, Marotta, Koulibaly

0
92

Presentata la lista dei candidati finalisti della XVII edizione del Premio “Giuseppe Prisco”, l’onorificenza assegnata per la lealtà e la correttezza sportiva in Italia.

In elenco anche Koulibaly, 27enne difensore del Napoli, che allo stadio è stato più volte vittima di cori discriminatori. Nonostante la comprensibile amarezza provata, il giocatore ha sempre trovato il modo per rispondere in maniera pacata alle provocazioni.

In particolare, in risposta ai cori, si ricorda la sua dichiarazione:

“Sono orgoglioso del colore della mia pelle. Di essere francese, senegalese, napoletano: uomo”.

Tra i dirigenti delle società sportive, tra i finalisti anche Marotta e Paratici.

L’assegnazione del noto premio avverrà il 13 maggio a Chieti e sarà presieduta da Sergio Zavoli. In giuria i giornalisti Ilaria D’Amico, Italo Cucci, Gianni Mura, Marco Civoli, Franco Zappacosta.

La manifestazione ha il fine di attribuire ogni anno un “significativo riconoscimento al dirigente, all’allenatore e al calciatore che maggiormente abbiano contribuito, mantenendo uno stile di comportamento responsabile ed equilibrato, alla serenità del nostro campionato, accettando sportivamente la sconfitta e sdrammatizzando gli episodi controversi”.

L’elenco dei finalisti divisi per categoria:

Dirigente società: Giuseppe Marotta (Inter), Francesco Colombarini (Spal), Fabio Paratici (Juventus)

Allenatori: Roberto De Zerbi (Sassuolo), Leonardo Semplici (Spal), Roberto D’Aversa (Parma)

Calciatori: Kalidou Koulibaly (Napoli), Federico Chiesa (Fiorentina), Duvan Zapata (Atalanta)

Premio Speciale di Giornalismo Nando Martellini: Maurizio Compagnoni (SkySport), Alberto Rimedio (RaiSport), Donatella Scarnati (RaiSport)