Matteo Salvini: “nel calcio girano troppi soldi”

0
341

Calcio, ancora il Ministro degli Interni Matteo Salvini.

Il vicepremier è intervenuto ai microfoni di “Radio Rai”, dove ha parlato della questione relativa alla disputa della finale di Supercoppa italiana in Arabia Saudita.

Il vicepresidente del Consiglio oltre al tema caldissimo della Supercoppa italiana ha approfittato dei microfoni aperti per parlare del business che ruota attorno al mondo del calcio.

Ecco le parole del Ministro:

“Purtroppo,- dice Salvini – rimpiango il calcio della domenica alle 15 con tre stranieri in campo…”
Poi il vicepremier prosegue: “possiamo dirci una cosa sotto voce? Ci sono troppi soldi”.

Nello specifico dice Matteo Salvini, “girano troppi soldi attorno al mondo del calcio e dello sport e non sempre vengono gestiti con la trasparenza dovuta e non sempre arrivano allo sport di base, alle federazioni di base”, ha spiegato Salvini.

“Mi piacerebbe che questi soldi arrivassero ai campetti di periferia e non venissero utilizzati per pagare megastipendi. Mi aspetto una reazione di orgoglio”, ha poi detto il Ministro.

“Sicuramente non mancano i soldi nel giro del calcio, si tratta di gestirli. Io metterei anche un tetto agli stipendi. In un momento come questo, dove c’è gente che guadagna 8-10-15 milioni di euro, mi sembra un eccesso da cui non si possa più tornare indietro e a pagarne lo scotto sono i vivai…” ha concluso il leader della Lega.

A riprendere la notizia il sito ‘Calcio e Finanza’ che ha ripreso l’agenzia media di “Adnkronos”.

In giornata Salvini, come sopra citato, ha anche contestato  con toni duri la scelta di giocare la supercoppa italiana in Arabia Saudita con queste parole pubblicate su facebook:
“il fatto che la Supercoppa italiana si giochi in un Paese come l’Arabia dove le donne non possono andare allo stadio se non sono accompagnate dagli uomini è una tristezza, è una schifezza”.

Poi lo stesso Salvini ha aggiunto: “Io quella partita non la guardo”.