Bufera sui social. Sindaco di Portici: “Mazzoleni comandato dalla Fiat-Juventus”.

0
1239

Sta facendo il giro del web il post del sindaco di Portici.

Ebbene il primo cittadino della città di Portici, Enzo Cuomo si è lasciato un pò troppo prendere dalla foga dopo la sconfitta del Napoli contro l’Inter.

Il sindaco della cittadina campana si lamenta dell’arbitraggio a suo dire ingiusto di Mazzoleni nel big match di ieri sera. E sin qui “normale amministrazione”.

Su Facebook il sindaco ha pubblicato un post, rimosso dopo pochi minuti, nel quale usa toni decisamente pesanti manco a farlo a posta nei confronti della Juventus (che c’entra poi la Juve in questo contesto uno si chiede).

Alla luce di quello che è successo a S. Siro, si tratta di dichiarazioni decisamente inopportune che alterano il clima sportivo e fomentano solo le folle e i tifosi.

Ecco cos’ha scritto il primo cittadino nel post iniziale:

“Un grande Mazzoleni in formato FIAT bissa Pechino, inventa un fallo di Koulibaly e poi lo espelle condizionando il finale di partita. A Milano si consuma l’ennesima vergogna del calcio italiano con una designazione provocatoria e premeditata di un arbitro palesemente filojuventino”.

Parole terrificanti quelle buttate in rete da un rappresentante delle istituzioni con tanto di foto sul proprio profilo con fascia tricolore.

Ecco il post integrale con annesso commento tecnico : “Il peggior Allan della stagione ed un Insigne sbiadito e svogliato mettono in grande difficoltà il centrocampo azzurro nel primo tempo tenuto a galla da una grande prova della difesa azzurra”, scrive il sindaco.

“Meglio la ripresa della squadra azzurra che con un po’ di fortuna avrebbe potuto vincere la partita persa in un finale nervoso provocato da un arbitro palesemente in malafede che ignora i cori razzisti contro i napoletani e gli insulti razzisti a Koulibaly espellendolo e violando clamorosamente le regole federali” commenta stizzito Cuomo.

“Sbagliato non ritirare la squadra azzurra dal campo dopo i primi insulti. Da vergogna i commenti di Canessa Adani e tutte questi prezzolati di Sky. Un’altra vergognosa pagina del calcio italiano con questi pupi della FIGC mossi dai pupari della FIAT–JUVENTUS”.

Dopo pochi minuti, il sindaco ha cancellato il post aggiustando il tiro e scrivendo:

“Ho cancellato il post perché ho esagerato nei toni e men ne sono reso conto ma le ruberie della Juventus sono sentenziate nei tribunali e tu sei grande….”.

Il sindaco non pago dei danni provocati con un’utilizzo del social a dir poco sconsiderato, continua rispondendo ad un utente su Facebook: “Senti …***cello, tu non mi conosci, prima informati con chi e di chi stai parlando ed adesso non mi rompere più………”

Fonte: Tribuna.com