spot_img
spot_img
martedì, Maggio 28, 2024

Massimo Paganin a SuperNews: “Napoli, puoi fare a meno di Kvara ma non di Osimhen. Quarti di Champions? Vi dico la mia”

spot_imgspot_img

In esclusiva ai microfoni di News.Superscommesse è intervenuto Massimo Paganin. Commentatore Mediaset, in carriera ha vestito, tra le altre, le maglie di Inter, Bologna, Atalanta e Sampdoria. Paganin condivide le sue impressioni sulle italiane protagoniste in Serie A e nelle Coppe Europee e sull’attaccante della Nazionale Italiana Retegui.

Se il Napoli fosse costretto a fare a meno di uno tra Osimhen e Kvaratskhelia di chi dovrebbe privarsi  in estate?
“Se dovessi scegliere mi priverei più di Kvaratskhelia che di Osimhen. Trovare un attaccante che faccia così tanti gol e che sia decisivo come lo è Osimhen è davvero complicato. Un esterno, invece, credo sia più facile da sostituire, nonostante Kvara sia un calciatore di assoluta qualità e, come dimostrato finora, uno dei migliori nel suo ruolo”.

In Champions si prospetta un incrocio interessante tra Napoli e Milan: chi parte favorito secondo lei?
“Il Napoli ha ampiamente dimostrato di essere in una condizione migliore rispetto al Milan. Dal punto di vista della consapevolezza, però, i rossoneri in Champions hanno una marcia in più, una tradizione diversa. Sta al Napoli far sì che il Milan possa incontrare grosse difficoltà nello scontro diretto anche in Europa. Il sorteggio per gli azzurri è stato abbordabile e fortunato perché le quattro migliori sono capitate dall’altra parte del tabellone. Comunque sia si parte da 0-0 e bisogna dimostrare in campo di essere superiori agli avversari”.

Che tipo di confronto sarà quello tra Inter e Benfica in Champions?
“L’Inter ha preso una squadra abbordabile rispetto alle altre ancora in gara. Comunque sia i portoghesi hanno grandissime qualità e nell’arco della stagione sono migliorati tantissimo, hanno ampiamente migliorato i quarti di finale. Il Benfica e il Napoli sono le outsider di questa Champions. Per i nerazzurri è una partita difficile, la differenza la farà la condizione degli undici titolari”.

Come già accaduto per Skriniar è a rischio anche il rinnovo di De Vrij, pensa che l’olandese resterà a Milano?
“De Vrij mi piace molto, è uno di quei calciatori sui quali si può sempre fare affidamento. Trovare un sostituto con qualità identiche o superiori non è per niente facile. Penso sia un calciatore che può dare ancora molto all’Inter. Ha 31 anni, non è certamente finito: credo che la mossa migliore per i nerazzurri sia rinnovargli il contratto”.

Si aspettava un impatto così positivo di Retegui con la maglia della Nazionale? Prevede un futuro in Italia per l’attaccante del Tigre?
“Non lo conoscevo, non mi aspettavo facesse così bene. Mi ha impressionato la capacità di fare subito gol, è sicuramente un valore importante per una punta. Credo sia pronto per il campionato italiano, non penso però sia già da top club. Sta facendo un percorso di crescita, ma ora come ora all’Inter non giocherebbe, così come alla Juventus o al Milan. Confrontarsi con la Serie A potrebbe essere comunque una buona scelta per lui. Mancini gli ha dato fiducia ed ora è diventato un’opzione interessante per la Nazionale”.

INTERVISTA COMPLETA E FONTE: https://news.superscommesse.it/interviste-personaggi-famosi/2023/03/massimo-paganin-a-supernews-napoli-puoi-fare-a-meno-di-kvara-ma-non-di-osimhen-inter-de-vrij-merita-il-rinnovo-fagioli-e-miretti-il-futuro-della-juve-retegui-non-e-da-top-club-520463/ 

- Advertisement -