giovedì, Luglio 25, 2024

I bomber della serie A sono i migliori anche in Europa?

Il calcio italiano è sempre stato discusso e attaccato perché in Europa non è riuscito, nel corso degli ultimi anni, a ottenere risultati degni di nota. Le due finali raggiunte dalla Juventus, come ben sanno gli amanti delle scommesse calcio, sono avvenute nella seconda decade degli anni Duemila, ma purtroppo non sono state seguite da altri risultati degni di nota.

Di chi è la colpa? È quelli che si chiedono anche i tifosi italiani, che vorrebbero vedere le proprie squadre togliersi delle notevoli soddisfazioni anche in ambito europeo. Probabilmente ci mancano i campioni che invece affollavano la massima competizione nazionale, soprattutto in attacco. In effetti, oggi in Italia ci sono ben pochi giocatori offensivi che sono in grado di spostare sul serio gli equilibri di una partita.

Chi sono i bomber migliori in Europa

La lista di cannonieri europei è molto ricca, con tanti giovani rampanti che stanno prendendosi la scena. I migliori attaccanti secondo Xavier Jacobelli, protagonista di una bella chiacchierata in compagnia dell’ex difensore rossonero Fulvio Collovati, rendono merito a quello che sta facendo nel nostro campionato un vero e proprio bomber di razza.

Al primo posto in questa classifica troviamo il nigeriano Victor Osimhen, che con i suoi gol e la sua personalità sta trascinando il Napoli allo scudetto tanto agognato, che manca da quelle parti ormai da decenni. Al secondo posto troviamo un bomber che sta rivoltando come un calzino qualsiasi tipo di record: stiamo parlando, come si può facilmente intuire, di Erling Haaland, il bomber del Manchester City che sta segnando a valanga non solo nel campionato inglese, ma anche in Champions League.

Sul gradino più basso del podio Jacobelli inserisce una vecchia volpe che gioca nel Real Madrid e che ha vinto praticamente di tutto e di più a livello internazionale negli ultimi anni. Indovinate di chi stiamo parlando? Ovviamente di Karim Benzema: l’attaccante francese ha segnato 230 gol in 430 partite con la maglia dei Blancos, vincendo ben 5 volte la Champions League, altrettante la Coppa del Mondo per club, giusto per citare alcuni trofei, ma anche il Pallone d’oro l’anno scorso.

Al quarto e quinto posto in questa particolare classifica, Jacobelli non ci pensa due volte a inserire altri due bomber di razza, ovvero Harry Kane, che milita ancora con la maglia del Tottenham e Robert Lewandowski, che dopo aver vinto tutto con la casacca del Bayern Monaco si è trasferito al Barcellona, dove sta sempre segnando a ripetizione.

Il bomber Osimhen si trasferirà in una big nella prossima estate?

Lo scudetto si avvicina sempre di più per il Napoli e ormai è solo una questione di fare il conto alla rovescia. Insomma, basta raggiungere la matematica certezza che le avversarie non possano più rientrare e poi si potrà cominciare a festeggiare, senza dimenticare come anche il percorso in Champions League è aperto a ogni risultato, visto che ai quarti il Napoli affronterà il Milan e poi in semifinale si troverebbe di fronte una tra Inter e Benfica.

Il problema, però, è se i protagonisti di questa stagione che potrebbe diventare leggendaria e irripetibile rimarranno anche a Napoli anche nella prossima stagione, per dare il via a un vero e proprio ciclo vincente con la maglia azzurra. Insomma, è chiaro che le prestazioni del bomber Osimhen stanno facendola gola a tanti club di primissima fascia in tutta Europa e in estate saranno diverse le big che proveranno a portare il nigeriano lontano dallo stadio Maradona. Per il presidente De Laurentiis rimarrà, anche perché il Napoli ha i conti in ordine e non ha la necessità di vendere, ma di fronte a una cifra colossale anche Osimhen potrebbe diventare improvvisamente cedibile e forse anche lusingato di fronte a certe sirene.

spot_imgspot_img