spot_img
spot_img
domenica, Aprile 14, 2024

Europa League Allegri: “Non scordatevelo! Ci hanno tolto 15 punti dalla sera alla mattina”

spot_imgspot_img

Vigilia di Europa League per la Juventus. Prima di Juve-Nantes, parla Max Allegri in conferenza stampa.

“Domani inizia l’Europa League, il percorso europeo, purtroppo siamo stati eliminati in Champions. E’ una porta d’accesso per la prossima Champions, quindi abbiamo questo spareggio col Nantes andata e ritorno, per poi approdare agli ottavi per cercare di arrivare in fondo”.

Non è semplice, lo sappiamo. Giocare e vincere non è semplice. Sono squadre fisiche, le francesi. Il Nantes ha perso solo una volta col Marsiglia, hanno giocatori di tecnica e velocità davanti. E’ un passaggio su 180 minuti. Domani servono le basi per andare con un buon vantaggio per il ritorno”.

Sulla formazione: “Non ho ancora deciso, abbiamo fatto allenamento, devo valutare chi ha più energie. Giochiamo ogni 3 giorni, dovrò valutare tra domani e Spezia chi far giocare domani e chi a La Spezia”.

L’Europa ci riempie il calendario, stare settimane intere senza giocare è noioso, è più bello giocare domenica-giovedì, intanto la Coppa Italia è stata riempita, ora dobbiamo riempire l’Europa League”.

A maggior ragione bisogna avere grande rispetto del Nantes, la nostra forza è lavorare contro l’avversario con rispetto guadagnando centimetro dopo centimetro, sapendo che per vincere le partite bisogna essere squadra. I ragazzi lo stanno dimostrando. Domani è il primo round e bisogna dimostrarlo col massimo impegno e rispetto”.

Andiamo tutti un passettino alla volta, la squadra, Pogba, anche Milik che non è ancora recuperato. Speriamo di averlo il più presto possibile, stamattina si è allenato con la squadra ma è ancora indietro. Paul va valutato giorno dopo giorno”.

Domani torna Cuadrado, non è al 100% ma è a disposizione. Bonucci sarà convocato anche per ritrovare condizione. L’unico indisponibile è Pogba, con Kaio”.

Sulla particolare che sta vivendo la società: “Non sono un condottiero, ma l’allenatore. Alla base c’è la società, che è forte ed è la base di tutti noi. Ci sono momenti e momenti, sono umano anche io. Momenti in cui vanno fatte delle cose, altri in cui non vanno fatte”.

“In questo momento la compattezza deve fare la differenza, non scordatevi che quando vengono tolti 15 punti dalla sera alla mattina… c’è scombussolamento. Deve andare a trovare situazioni per far sì che tutti ci ricompattiamo. Infatti abbiamo perso col Monza in casa, un’altra mazzata dopo la bella reazione con l’Atalanta. Ci siamo riassestati e dobbiamo andare avanti. Da domani bisogna far bene, cercare di vincere per preparare al meglio Spezia che sarà complicata”.

- Advertisement -