spot_img
spot_img
domenica, Gennaio 29, 2023

Chirico: “Allegri ha voluto fare lo sbruffone ma gli è andata male”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Marcello Chirico demolisce Allegri dopo la pesante sconfitta rimediata dalla Juve a Napoli.

Allegri ha voluto fare lo sbruffone e mettere subito dentro tutti i migliori, compreso Chiesa, il quale ha clamorosamente appalesato il suo ritardo di condizione. Era un’arma che Allegri avrebbe dovuto giocarsi a gara in corsa, come fatto altre volte, perché per ora Federico può dare il massimo solo nell’ultima mezzora. Così come avrebbe dovuto partire con Kean, per poi inserire Milik o Di Maria, considerato quanto poco serviti siano stati il polacco e il Fideo già nella prima parte di partita”.

Secondo il giornalista di fede bianconera “Max ha voluto bluffare, provando a spaventare Spalletti, ma il bluff non gli è riuscito e gli si è pure ritorto contro”.

Ma non è tutto. Secondo il direttore editoriale de IlBianconero, Allegri ha “poi ha gestito malissimo la gara in corso, cambiando moduli e scambiando posizioni a gogò, aumentando così la confusione in campo e nella testa dei giocatori. I quali avranno pure palesato il loro scarso carattere e una condizione precaria (“eravamo scarichi” ha dichiarato Max a fine gara), ma chi li allena e li prepara per le singole partite è proprio Allegri”.

“Davvero vogliamo far passare il concetto che al Maradona la Juventus è stata demolita solo per la mollezza e la mancanza di reazione dei giocatori?”

Infine la mazzata finale: “L’ultima partita di Agnelli come presidente è coincisa così con la peggiore sconfitta juventina dell’ultimo trentennio, quasi a sancire la fine di un’era vincente con un’altra zeppa di errori. Non ultimo, probabilmente, quello di aver rivoluto a tutti i costi Allegri alla Juve”.

- Advertisement -