spot_img
spot_img
domenica, Dicembre 4, 2022

Il CT del Brasile Tite ammette: “Ho sottovalutato Bremer”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Il CT del Brasile Tite direttamente dal quartier generale della Juventus ha spiegato i motivi della scelta parlando anche deidi convocare i tre difensori juventini Bremer, Danilo e Alex Sandro.

Abbiamo una linea guida nella preparazione della squadra brasiliana: cerchiamo sempre l’eccellenza. E qui si tratta di preparare un Mondiale in un posto di alto livello”.

Il centro di allenamento della Juventus offre questo, oltre alle strutture logistiche. Ho avuto l’opportunità di visitare il centro sportivo all’inizio del mese quando ero a Torino per assistere alla partita tra Juventus e Psg. Danilo e Bremer mi hanno persino accompagnato in questa visita”.

Prime parole per Danilo: “Sono orgoglioso dei miei atleti, innanzitutto per il loro carattere. Conosco il rispetto che Danilo ha acquisito nella sua carriera, sia nei club in cui ha giocato che in nazionale. Tutto ciò è dovuto alla sua concentrazione, alla sua professionalità. Se ho dei segreti con i miei calciatori, li tengo per rispetto del rapporto tra allenatore e atleta”.

“Quello che posso dire di Danilo è che è un ottimo professionista con un livello di preparazione e concentrazione molto alto, oltre alle sue qualità in campo che sono evidenti a tutti”.

Su Alex Sandro: “Alex Sandro è un giocatore che ha bisogno di essere fisicamente in forma per esibirsi bene a livello tecnico. Nelle ultime partite, ad esempio quando è stato schierato sulla stessa linea di Danilo e Bremer, ha giocato bene”.

E infine Bremer: “Forse a causa del sistema, perché gioca molto in una linea a tre, è stato difficile avere una valutazione completa di lui. Venendo alla Juventus e cambiando posizione in campo, giocando in una difesa a 4 o a 5, abbiamo potuto avere una valutazione migliore”.

“Dopo le partite di settembre e dopo averlo seguito in allenamento e pure nella partita contro il Ghana, ha detto in conferenza stampa di non essere per nulla nervoso. Inoltre è assai maturo per la sua età”.

- Advertisement -