Inter, Zhang trascinato in tribunale a Milano dalle banche cinesi: Vogliono pignorare il suo stipendio da presidente Inter

0
841

I guai finanziari si moltiplicano per Zhang, presidente dell’Inter.

Secondo quanto riferito da Gazzetta, sette banche, verso cui Zhang sarebbe esposto per 250 milioni di euro, hanno depositato una istanza per annullare la delibera del cda del club che non prevede alcun compenso per il presidente nerazzurro.

Gli Istituti di credito vogliono infatti vederci chiaro sul patrimonio del presidente nerazzurro.

La vicenda è legata al fatto che Zhang, in qualità di presidente anche della Suning International, è responsabile della crisi che ha colpito il colosso cinese Suning, il quale ha grossi problemi di bilancio in Cina. La prima udienza è fissata per l’8 marzo 2023.

Gazzetta riferisce che “Zhang però, per la carica di numero uno nerazzurro, non percepisce alcun emolumento, stando alla delibera del cda del club datata 18 febbraio 2019”.

E allora “il 27 luglio le banche cinesi hanno presentato istanza al Tribunale di Milano per annullare il verbale del cda del club milanese con il quale si stabilisce che Zhang non riceve compensi per l’incarico”.