Inter, Cerruti: “Fissata la scadenza per decidere l’eventuale esonero di Inzaghi”

0
261

Complicato avvio di stagione per l’Inter di Simone Inzaghi che, visti i risultati al di sotto delle aspettative, sarebbe per alcuni già a rischio esonero. A parlare di un possibile sostituto di Inzaghi è il giornalista Alberto Cerruti che su calciomercato.com fa in particolare un nome su tutti.

“L’argentino Mauricio Pochettino, il portoghese Paulo Sousa, il serbo Dejan Stankovic e il tedesco Thomas Tuchel, citati in ordine alfabetico. Sono questi i nomi dei possibili sostituti di Simone Inzaghi sulla panchina dell’Inter, se nella prossima sosta di metà novembre i nerazzurri non saranno usciti dal tunnel della crisi in cui si sono infilati con tre sconfitte (e tre gol al passivo) nelle prime sette giornate di campionato. Perché ormai una cosa è certa: quella è la scadenza, più o meno esplicita, che la società ha fissato per decidere l’eventuale esonero del tecnico nerazzurro“.

E l’uomo giusto al posto giusto sarebbe Claudio Ranieri secondo Cerruti, che ha aggiunto “Immaginiamo che qualcuno reagisca dicendo che è vecchio, oppure che ha già fallito all’Inter, ma in entrambi i casi il tecnico romano sarebbe in grado di far cambiare idea a tutti. I suoi 70 anni portati con giovanile entusiasmo, infatti, sono intrisi di esperienza e successi“.

L’occasione giusta “perché l’equilibrio di Marotta, che infatti non ha voluto esonerare Inzaghi, garantirebbe più tranquillità a Ranieri. E siccome, più dei tanti colleghi stranieri, conosce il campionato italiano e non cerca di inventare il calcio, sarebbe lui l’uomo ideale per restituire serenità ed equilibrio a un gruppo che appare smarrito“.