Serata complicata per Spalletti. Dopo l’espulsione che gli farà saltare Milan-Napoli, litiga in sala stampa – video

0
13

L’eccessiva foga nei minuti finali della gara contro lo Spezia è costata cara all’allenatore del Napoli Luciano Spalletti, che non potrà sedersi in panchina per guidare la sua squadra nel big match MilanNapoli in calendario domenica 18 settembre.

L’allenatore toscano nel corso della gara ha ricevuto due cartellini gialli che non gli consentiranno di guidare i partenopei a San Siro. Spalletti, inizialmente ammonito dall’arbitro per proteste, dopo la rete decisiva di Raspadori nel finale di gara, si è diretto urlando furiosamente verso la panchina avversaria. Un comportamento che ha portato il direttore di gara ad estrarre il secondo cartellino giallo, che ha portato alla sua espulsione. Il tecnico del Napoli dovrebbe essere squalificato per un turno, a meno che non vengano rilevati dettagli che portino ad aumentare il numero delle giornate.

In conferenza stampa Spalletti ha così commentato l’episodio: “Dopo il gol hanno protestato per i minuti di recupero, io l’ho fatto notare in maniera un po’ troppo vivace. Non ho insultato nessuno, ho solo detto ‘Ora protestate per il recupero con tutte le volte che avete fatto fallo?'”.

Ma non è finita. Nel corso della conferenza stampa post partita, Spalletti ha anche ingaggiato un battibecco con il giornalista Raffaele Auriemma. “Lei è un anno e mezzo che parla di me, lei non si fa mai vedere e poi parla di me. Non l’ho mai vista e allora le vorrei chiedere quando avrei litigato con tutto lo spogliatoio e tutto lo spogliatoio ce l’avrebbe con me? Ha trovato un cliente scomodo. C’è l’audio”, ha attaccato Spalletti rivolto al giornalista, che ha negato di aver mai pronunciato quelle parole e lo ha poi sfidato: “Quando avrei detto quelle cose? Mi porti le registrazioni audio…”.

Su twitter Auriemma ha poi commentato: “È inutile dialogare con le capre. Nell’audio ci sono rilievi di ogni tipo ma da nessuna parte che “ha litigato con tutto lo spogliatoio”. Ma posso mai perdere tempo a far ragionare gli ovini? Gli stessi che hanno dato addosso a Spalletti dopo Napoli-Lecce?”.