Sconcerti: “Il Bayern ha evidenziato i difetti dell’Inter, che non è più una squadra”

0
28

La sfida in Champions League contro il Bayern Monaco ha messo in luce i limiti dell’Inter “che non è più una squadra, secondo il giornalista Mario Sconcerti che su calciomercato.com ha espresso il suo giudizio sul team nerazzurro.

“Ci sono stati molti momenti in cui l’Inter era come in soggezione, guardava giocare l’avversario” ha commentato Sconcerti, aggiungendo: “Per l’Inter tre sconfitte in 20 giorni sono una cosa rara e preoccupante. Brozovic ha perso ritmo e riferimenti, Dumfries incide poco in un ruolo determinante: è l’unico che ha il cambio di passo, ma non lo dimostra più. Calhanoglu forse non è ai livelli europei”.

“È stato un cambio di marcia molto brusco dell’Inter, da essere una grande squadra italiana a non essere quasi più squadra. Non è stato un incidente, è stata una caduta. Inzaghi dovrebbe almeno spiegarla”.