Pavan: “Allegri, al contrario di Simone Inzaghi, non gode di buona stampa e si vede”

0
437

Il pareggio tra la Juventus e la Fiorentina ha scatenato numerose critiche su Massimiliano Allegri, diventato bersaglio di media e tifosi per le prestazioni messe in campo dai bianconeri.

Un trattamento diverso, rispetto a quello riservato a Simone Inzaghi, reduce dalla bruciante sconfitta contro il Milan, come ha sottolineato Massimo Pavan su TuttoJuve: “Massimiliano Allegri, sempre lui è il grande obiettivo dell’opinione pubblica. Il tecnico bianconero evidentemente al contrario di Simone Inzaghi, stessi punti in classifica, due sconfitte, non gode di buona stampa e si vede. Il tecnico nerazzurro ha ereditato quello che aveva preso Allegri, una squadra vincente da Conte, Allegri ha vinto cinque titoli, Inzaghi al primo colpo due coppe, anche abbastanza fortunate”.

“Qui nessuno vuole difendere l’allenatore bianconero – aggiunge -, che da una parte non ha bisogno di un avvocato difensore, ha un credito di cinque titoli e sa anche lui che se quest’anno non vince un trofeo e non lotta fino alla fine per lo scudetto, salta“.

Su un possibile sostituto di Allegri, Pavan ha commentato: non ci sono allenatori di livello che potrebbero venire a Torino al suo posto ed i progetti giovani, “alla Pirlo“, abbiamo visto tutti che fine hanno fatto. Ecco, quindi, che ci vuole innanzitutto pazienza perché il rischio di un cambio, che qualcuno ipotizza o che vorrebbe, sarebbe perfino peggiore dell’oggi. Il consiglio e’ mantenere pazienza, considerare le forti attenuanti di una squadra nuova in tanti elementi e con parecchi infortuni, considerare anche la partenza migliore dello scorso anno che vedeva i bianconeri già molto distanti dalla vetta, mentre oggi Milan e Napoli sono a due punti e l’Inter è a pari merito“.