Juve-Fiorentina, Allegri in conferenza: “Lotta scudetto? Favorite ancora Milan e Inter fino a quando non rientrano Pogba e Chiesa…”

0
1194

Vigilia di Fiorentina – Juventus: Massimiliano Allegri parla in conferenza stampa dall’Allianz Stadium per presentare il match davanti ai giornalisti. Queste le sue parole:

Si parte subito con una domanda relativa al mercato:La squadra ora è più allegriana? Non è questione di essere squadra allegriana. Quando hai la formazione di una rosa devi equilibrarla nei ruoli. La società è stata molto brava, soprattutto all’inizio della stagione la società, tutti insieme, aveva un obiettivo: mantenere i giovani. Non per far numero, ma perché in grado di giocare. E vediamo Miretti. Sono contento che Fagioli sia rimasto. Soulé è in crescita. Gatti è giovane”.

E Paredes: “Da subito? Devo ancora decidere la formazione, magari la sapete prima voi. Ogni tanto leggo e indovinate. O capite tanto voi… Sennò telefonini, whatsapp partono come… come se non ci fosse un domani”.

E poi ancora su Paredes: “Il responso? E’ venuto con grande entusiasmo, giocatore importante che aumenta la qualità dei centrocampisti, con Locatelli, Fagioli, Miretti, abbiamo giocatori di qualità. Aspettiamo il rientro di Pogba, abbiamo giocatori con caratteristiche diverse come Rabiot e McKennie. Abbiamo miscelato le caratteristiche dei giocatori. Dobbiamo lavorare, ottenere il massimo fino al 18 settembre e poi fino al Mondiale”.

Sulla lotta scudetto, Allegri aggiusta il tiro e avverte: “Ancora Milan e Inter davanti? Momentaneamente non abbiamo Pogba e Chiesa. Le valutazioni? Guardiamo le cose reali, pensiamo a giocare. Poi a fine stagione, si darà un giudizio, un voto a quella che è stata la stagione. All’interno della stagione ci sono gli imprevisti, bisogna saperli gestire, non possiamo pensare ora. Quando ho detto che la Juve è meglio del Milan e Inter? In Italia si parla per sentito dire, bisogna fare le cose”.