spot_img
spot_img
venerdì, Dicembre 9, 2022

Chirico: “Rabiot e Arthur, due sopravvalutati strapagati che nessun club si azzarda ad accollarsi. Ci si disfi in qualsiasi modo di Arthur e si tenga Zakaria”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

A meno di una settimana dalla fine del mercato non mancano le critiche alle trattative condotte in porto dai bianconeri. A non risparmiare bordate alla Vecchia Signora, Marcello Chirico che su ilbianconero ha criticato la possibile cessione di Denis Zakaria.

“Si andrà finalmente a prendere Paredes (obiettivo bianconero dal lontano 2019) finanziandolo, però, con una cessione che magari non si vorrebbe e nemmeno dovrebbe fare. Tipo Zakaria commenta il giornalista, che ha poi aggiunto:

“Adesso però Cherubini, Arrivabene e Nedved dovrebbero spiegarci perché lo scorso inverno siano corsi ad acquistarlo quando sarebbe andato a scadenza in estate, pagandolo zero, ma pur di aggregarlo subito alla rosa sborsarono 4 milioni al Borussia Monchengladbach“.

“E invece potrebbe partire proprio lui – prosegue -, perché ha mercato. A differenza di Rabiot e Arthur, due sopravvalutati strapagati che nessun club si azzarda ad accollarsi a quelle cifre. Sarebbero stati quelli assolutamente da cedere, ma Cherubini finora non c’è riuscito”.

“A volte non basta esibire il blasone Juve per centrare le trattative di mercato, bisogna essere scafati. Come lo era Moggi, e lo fu a suo tempo Boniperti. Quindi, prima che suoni il gong, ci si disfi in qualsiasi modo di Arthur e si tenga Zakaria ha concluso.

- Advertisement -