Calciomercato 2022-23: tutti gli acquisti e le cessioni in Serie A

0
13

La serie A sta per cominciare ma il calciomercato non accenna ancora a diminuire di intensità. Già tanti ed importanti i colpi messi a segno un po’ da tutte le squadre, anche se è ovvio e normale che siano state le big a mettere a segno i colpi più fragorosi.

I Campioni d’Italia del Milan hanno fatto poche, ma mirate operazioni, in alcuni casi anticipando i tempi come nel caso delle acquisizioni dei vari Adli e Origi, anche se l’operazione top l’ha messa a segno appena qualche giorno fa acquisendo dal Club Bruges un elemento del calibro di Charles De Ketelaere, belga che può occupare molteplici posizioni dalla cintola in su.

L’Inter dal canto suo ha messo a segno quello che al momento può essere considerato il grande affare dell’estate, ovvero il ritorno in neroazzurro del super centravanti Romelu Lukaku, ma anche le operazioni in entrata di Mkhitaryan e Asllani vanno fortemente considerate, mentre da pollice verso è la partenza di Perisic al Tottenham, una perdita pesante.

Anche la Juventus ha fatto i cosiddetti ‘botti di mercato’ assicurandosi due top player del calibro di Di Maria e Pogba (anche se il recente infortunio lo pone al momento in stand-by), ma anche l’ingaggio di un centrale difensivo del calibro di Bremer, il miglior difensore dell’ultima serie A, è da considerare come operazione di altissimo profilo. Non ci saranno più Dybala, De Ligt e, soprattutto, Chiellini e non sono partenze di poco conto.

Il Napoli riparte senza diverse colonne come Koulibaly, Insigne, Mertens e Ospina e i sostituti, fatta eccezione forse per il difensore coreano Kim, non sembrano essere al momento all’altezza dei partenti.

Un grande mercato l’ha fatto invece la Roma di Mourinho che ha recuperato molto terreno nei confronti delle grandi, tanto che le quote delle scommesse online tengono ora in grande considerazione i giallorossi capaci di ingaggiare elementi come Dybala e Matic. Se n’è andato l’armeno Mkhitaryan, ma se davvero arriva dal PSG un certo Wijnaldum il salto di qualità per la mediana romanista è potentissimo.

Anche la Fiorentina, ottima settima nell’ultima serie A, ha operato alla grande garantendosi elementi come Mandragora dal Torino, Jovic dal Real Madrid, Dodo dallo Shakhtar e Gollini dall’Atalanta, anche se ha perso il faro Torreira e lo stantuffo Odriozola.

Tra le partenze pesanti dalla nostra massima serie c’è da registrare purtroppo quella di Scamacca che ha scelto le sirene inglesi del West Ham per proseguire la propria carriera, mentre da Sassuolo potrebbe fare i bagagli anche Raspadori, nelle mire del Napoli di Spalletti.

Tra le grandi, che riteniamo tale pur non avendo centrato l’approdo in Europa nell’ultima stagione, c’è da segnalare un certo immobilismo da parte dell’Atalanta che però sta corteggiando a più non posso Pinamonti dall’Inter senza ancora aver trovato la formula giusta.

Ma il calciomercato è ancora aperto e lo sarà fino a giovedì 1° settembre: praticamente ancora un mese di trattative dove può ancora succedere di tutto.