Elkann: “Vinti 38 scudetti, chiedo una Juve all’altezza del passato”

0
5229

John Elkann, numero 1 di Exor, proprietaria della Juventus, ha accolto assieme ad Andrea Agnelli, l’arrivo dei bianconeri a Villar Perosa, per la classica partita in famiglia prima dell’inizio del campionato.

Queste le sue parole:
È molto bello tornare tutti insieme a Villar Perosa dopo il periodo difficile del Covid – ha detto Elkann al microfono di Sky -. Iniziamo una stagione importante, quella dei cento anni della nostra famiglia con la Juventus”.

Poi l’affondo che mette subito in chiaro le cose: “Una bellissima storia: i nostri scudetti in questo secolo sono stati 38 più 5 con le donne, con il picco del decennio eccezionale sotto la presidenza di Andrea, una storia in cui siamo stati la squadra al mondo con più campioni del mondo e abbiamo vinto tutte le coppe da vincere”.

Spicca il proclama di Elkann che ribadisce come 38 sia il numero dei tricolori bianconeri, rispetto ai 36 ufficialmente riconosciuti per la revoca di quelli del 2005 e del 2006:

Sicuramente Villar Perosa ha portato bene alla Juventus con 38 scudetti vinti. Dobbiamo stare attenti perché il campionato è più difficile che in passato” – ha detto ancora il numero 1 di Exor.

Quote scudetto: “L’Inter è favorita: robusta, forte, ben strutturata per quest’anno. Non dimentichiamo il Milan che ha vinto l’anno scorso e la Roma che ha fatto un grande lavoro. L’importante è essere ben consapevoli che la Serie A è un campionato difficile, ma bisogna essere molto attenti a non pensare che sia un’impresa facile. E anche a livello europeo ci troveremo davanti squadre molto rafforzate”.

Infine l’ordine di scuderia: “Abbiamo grandissimo orgoglio del nostro passato, ma come ho appena detto alla squadra è lo stimolo per conquistare un futuro all’altezza di questo passato”.