L’Inter perde Bremer, ma Bergomi minimizza: “Nessun rimpianto”

0
7557

Brutto colpo per l’Inter che nelle scorse ore si è vista sfilare dalle mani Gleison Bremer, il difensore del Torino, da tempo corteggiato dai nerazzurri. La Juventus è piombata con decisione sul brasiliano e ha chiuso la trattativa in 48 ore, assicurandosi così un rinforzo per il suo reparto difensivo, rimasto sguarnito dopo la cessione di Matthijs de Ligt al Bayern Monaco.

Un bel colpo di mercato che ha scatenato l’ironia dei tifosi che sui social hanno bersagliato soprattutto Marotta, che dopo aver perso Dybala, ora deve correre ai ripari per pensare ad un’alternativa a Bremer, che pensava di avere in pugno.

Chi non sembra farne un dramma è l’ex difensore nerazzurro Beppe Bergomi che ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha commentato: Nessun rimpianto. Da due anni i dirigenti interisti fanno miracoli senza risorse, era impossibile competere con cifre come quelle pagate dalla Juventus“.

“Dal punto di vista tecnico Bremer non era un vero sostituto di Skriniar: per giocare sul centrodestra avrebbe dovuto adattarsi ed imparare il ruolo. Sarebbe stato un colpo sensazionale se fosse arrivato per fare il centrale tenendo Skirniar accanto a lui”.