Bremer, l’affondo di Chirico: “La Juve per Bremer ha offerto una pioggia di soldi. All’Inter restano solo like su Instagram. Nerazzurri, cantate che vi passa..”

0
1034

Marcello Chirico, giornalista e tifoso della Juve commenta il colpo Bremer messo a segno dai bianconeri partendo dall’affermazione degli interisti (“Bremer è già dell’Inter”) e di quella degli addetti ai lavori (“ci sono degli accordi”).

Ma purtroppo per i tifosi nerazzurri “intanto Cairo, legittimamente, apriva l’asta. Alla quale la Juventus si è immediatamente iscritta non appena ha ceduto De Ligt al Bayern. L’Inter ha migliorato l’offerta, portandola da 25 a 30 milioni, aggiungendoci alcuni bonus ed il prestito del giovane primavera Casadei, valutato intorno agli 8 milioni”.

I fatti: “La Juve ha offerto di più, sia al Torino (40 milioni, saliti poi a 45) sia a Bremer (4.5 milioni di contratto l’anno saliti poi a 5, anziché i 3 più bonus offerti dall’Inter). Una pioggia di soldi”.

Rilanci nerazzurri? “Nessuno. Perché il budget a disposizione di Marotta e Ausilio è limitato, non essendo riusciti finora a fare cassa con nessuno dei propri pezzi pregiati, da Bastoni a Skriniar”.

L’inter, spiega Chirico “Non hanno potuto quindi che appellarsi al rispetto dei patti. Quelli che nessuno, però, aveva messo per iscritto e vergato con una firma”.

Poi l’affondo finale del giornalista: “Ve lo dicevo, ma eravate sordi a tutto. C’est l’argent qui fait tous, e lo ha fatto pure in questa circostanza. Com’è sempre capitato da quando esiste il calciomercato. Nessun trucco e nessun inganno, così come nessuno scippo, la pura e semplice regola della domanda e dell’offerta, di fronte alla quale le parole si perdono nel vento e i like su Instagram stanno a zero. In questi casi si dice: canta, che ti passa. Un bel “Romagna mia” potrebbe aiutare a lenire la rabbia”.