Dybala alla Roma. Da Napoli duro attacco a De Laurentiis: “Che figura di me**a”

0
1245

Dopo l’addio alla Juventus, Paulo Dybala ha scelto di continuare la sua carriera alla Roma. La svolta è arrivata nella notte, con l’accettazione da parte della Joya dell’offerta dei giallorossi da circa 6 milioni bonus compresi.

Decisivo nella trattativa José Mourinho, grazie al suo pressing costante che ha fatto capitolare l’attaccante argentino, che ha finito per scegliere una squadra che non disputerà la Champions League, come invece avrebbe potuto offrirgli il Napoli.

Fuori dai giochi il club di De Laurentiis, quindi, che lascia i suoi tifosi delusi per il mancato arrivo di Dybala, con il quale speravano di potersi consolare dopo l’abbandono di Koulibaly.

E a esternare tutta la sua delusione anche Massimiliano Gallo che su Il Napolista stronca senza pietà il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. “Volendo sintetizzare, il titolo è: un’inutile figura di me**a scrive Gallo, che aggiunge: Dybala alla Roma fotografa l’inutile operazione masochistica del Napoli di De Laurentiis. Che ancora una volta ha mostrato di non voler seguire un’idea progettuale ma di preferire il suo andamento a zig-zag seguendo le convenienze del momento”.

Aggiunge: Dybala sarebbe stato un colpo alla Ferlaino prima di Maradona: l’equivalente di Savoldi o di Paolo Rossi (che poi rifiutò). È come se nel Napoli ci fosse una doppia anima. È come se una parte di De Laurentiis fosse in sintonia con i contestatori, con il loro modo di pensare. Altrimenti, diciamolo, non sarebbe andato a casa di Mertens né (ahinoi non possiamo esimerci dal ricordarlo) avrebbe sostituito Ancelotti con Gattuso: passaggio che resta il punto più basso della sua presidenza“.

Infine una stoccata a Dybala: “En passant ricordiamo che il mercato ha fatto giustizia della dimensione calcistica di Dybala. Che non è più un calciatore da 8-9 milioni l’anno, che non può essere considerato un fuoriclasse, ma un attaccante da 4,5 milioni più bonus, che alla fine era rimasto conteso da Napoli e Roma. Ora, dopo il palo con Dybala, tutto sembrerà un ripiego“.