Chirico: “Zaniolo vuole trasferirsi alla Juventus. Chi dice il contrario è disonesto intellettualmente”

0
2227

Sbotta Marcello Chirico sulle colonne de Il Bianconero. Il tifoso della Juventus se la prende con chi divulga informazioni intellettualmente disoneste, soprattutto sulla trattativa Zaniolo-Juve.

“Le trattative di mercato assumono contorni differenti a seconda degli informatori che si decidono di prendere in considerazione”.

Il giornalista cita per esempio, le “versioni uscite in questi giorni in prevalenza su media romanocentrici o che hanno a Roma il loro principale bacino d’utenza. Dove ovviamente ci sono tifosi contrari alla cessione di Zaniolo, e in modo particolare alla Juventus, i quali vogliono sentirsi dire o leggere che non ci andrà, o che esistono problemi al suo trasferimento a Torino”.

Chirico non ha dubbi: Zaniolo vuole trasferirsi alla Juventus, la Juve lo vuole, la Roma è disposta a cederlo ad un prezzo conveniente, tenendo conto che il 15% della somma incassata dovrà essere girata all’Inter per la formazione del calciatore. Il nodo è solo qui, sul prezzo. La Roma chiede 50 milioni senza contropartite tecniche, la Juve ne offre 40. Ma l’intesa è meno lontana di quanto si pensi, ed è slegata dalla vendita di De Ligt“, sentenzia Chirico.

“Perché allora vendere al pueblo giallorosso che una vera trattativa tra Roma e Juve non esista, che le cifre non siano quelle che girano, che si sia ancora ad una fase embrionale della trattativa, dando quasi l’impressione che le notizie che circolino siano frutto della creatività giornalistica e non invece il report oggettivo della realtà? Perché la tifoseria romanista desidera sentirsi dire che “nun è vero niente!”? E allora, in nome di qualche copia di giornale in più venduta on line o in edicola, si preferisce immolare la verità sull’altare delle bugie?”

Morale della favola: “Il giornalismo sta già attraversando il suo momento storico più basso di credibilità proprio a causa del rigetto da parte dell’opinione pubblica di tutto ciò che non piace e non si vorrebbe sentire o leggere, non si contribuisca a peggiorare la situazione alimentando volontariamente la cattiva informazione proprio per soddisfare i tifosi. Mourinho la chiamerebbe “disonestà intellettuale”. O per Zaniolo non vale?”, le parole conclusive di Chirico.