Chirico: “Per qualcuno de Ligt è un fiasco, ma le grandi d’Europa lo cercano. Con la sua cessione la Juve tornerà Signora”

0
1239

La Juventus ha fissato il prezzo per cedere il suo difensore Matthijs de Ligt, che è in cerca di nuove avventure: almeno 100 milioni cash o il difensore non si muove.

Cifra consistente, ma adeguata al valore, come sottolineato da Marcello Chirico su calciomercato.com: “Da quando la Juventus lo ha messo sul mercato, de Ligt è improvvisamente diventato un giocatore ordinario e poco affidabile. Uno che, per molti addetti ai lavori, non può di certo valere i 120 milioni della clausola“.

Chirico puntualizza: Alla Juventus, de Ligt non si è affatto imbrocchito. Avrebbe potuto fare di più, considerate le grandi aspettative su di lui quando venne via dall’Ajax, ma tutto sommato il suo rendimento nel triennio bianconero è stato più che soddisfacente“.

De Ligt ha 22 anni, è nel pieno della crescita professionale – ricorda il giornalista -, e non a caso alcuni dei migliori club continentali se lo stanno contendendo (a differenza, per esempio, di Dybala) non appena è finito sul mercato. Chelsea, Bayern, Manchester City e United sono tutte sul 22enne olandese, segno che l’appeal del giocatore non si è affatto appannato. Nessuna di loro vorrebbe spendere i minimo 100 milioni chiesti dalla Juventus, ma l’asta (cercata dalla Juve) è appena cominciata. E poi le clausole, se vengono inserite sui contratti, qualcosa conteranno pure, altrimenti le società eviterebbero di farlo”.

“La Juventus difficilmente incasserà i 120 milioni richiesti – continua Chirico –, ma a meno di 100 non potrà scendere. Contropartite? Solo se di gradimento da parte dei signori della Continassa e – a giudizio dell’allenatore – di utilità per la squadra. Quelle proposte finora non interessano“.

Conclude: “La Juve dovrà abbassare le pretese e accontentarsi di chiudere a cifre più basse? Probabilmente lo spera chi teme che, con quei soldi, la Juve torni a fare la Signora“.