Sergio Brio: “Rugani? Mandatelo a me per una settimana…”

0
1286

Sergio Brio, ex difensore della Juventus ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole:

Koulibaly-De Ligt sarebbe la coppia perfetta. Koulibaly è il miglior difensore del campionato, ha esperienza, conosce bene la A. Farebbe benissimo in bianconero”.

E Bonucci in tutto questo contesto? “Bonucci è diverso da De Ligt, più portato all’impostazione dell’olandese che in marcatura è invece più deciso. Ma perché dovrebbero essere alternativi? Allegri potrebbe immaginare una linea a tre: De Ligt-Bonucci-Koulibaly. Non facile passare”.

La Rosea fa notare l’età non più verdissima del calciatore del Napoli: “Non importa, è ancora al massimo della condizione. Koulibaly è integro, ha almeno due anni ad altissimo livello. E poi verrebbe a basso costo. Io ci sono passato, a quell’età ero titolare. La Juve ha bisogno di giocatori pronti per tornare a vincere subito”.

Si parla anche di futuri difensori bianconeri, come Gatti ad esempio: “Certo, ma con Gatti andrei cauto. Non perché non sia bravo, ma viene dalla Serie B. A Frosinone non c’è la pressione della Juve, la stampa che parla di te ogni giorno… Gatti deve arrivare a Torino, essere umile e imparare da chi ha più esperienza. Osservando i più bravi entrerà anche lui nel sistema Juve. È quello che è successo anche a me, quindi stia tranquillo”.

E infine su Rugani, spiccano queste parole: “Se me lo mandate per una settimana gli do un po’ di lezioni di cattiveria… In senso sportivo intendo, non deve fare male a nessuno, ma deve giocare con le unghie e con i denti, come Bonucci e De Ligt, e come facevano Chiellini e Barzagli. È bello da vedersi, ha stile, mi dicono sia proprio un bravissimo ragazzo, ma in campo deve essere più deciso”.