Chirico lancia l’allarme: “Juve, zero trattative concluse. La verità è che non c’è budget. Ecco chi potrebbe sacrificare il club per trovare i soldi”

0
2365

Il calciomercato inizia ufficialmente il 1 luglio, ma Marcello Chirico, giornalista e tifoso della Juventus, lancia l’allarme per quanto riguarda il club bianconero

Zero trattative concluse. Compresa quella con Pogba, data comunque per imminente (a scanso di cataclismi). Oppure, in attesa del fatidico gong del 1 luglio, alla Juve trascorrono il tempo in sede giocando a burraco”.

La verità, scrive Chirico “è che il budget a disposizione per il mercato è risicato, essendone stata utilizzata già una parte consistente a gennaio per affrontare l’oneroso acquisto di Vlahovic, e adesso per permettere ulteriori movimenti bisognerà prima piazzare i tanti esuberi in rosa, impresa non semplice considerati gli esosi stipendi percepiti da ciascuno di loro. Bisogna essere molto bravi”.

Eppure “la Juventus è la squadra che, più di altre in Serie A, necessita questa estate di interventi strutturali pesanti, se davvero vuole tornare protagonista fin dalla prossima stagione. C’è da rifare quasi per intero la mediana, rinforzare la difesa orfana di Chiellini, rimpiazzare le uscite in attacco. Servono come minimo un paio di interventi per ogni reparto, ma anche creatività mercantile e soldi. Registrati i mal di pancia di De Ligt, non è da escludere che alla fine a foraggiare il mercato possa essere proprio lui, l’olandesone.

Infine l’amara sentenza: “Il dato di fatto è che ad una ventina di giorni dal raduno, se ne sono andati Chiellini, Dybala e Bernardeschi e nessuno è ancora arrivato. Nemmeno un parametro zero. E col solo acquisto di Pogba, Allegri potrà riprendere le sfide a basket ma non gli basterà per risistemare la squadra”.